Elenco pubblicisti

Sono pubblicisti coloro che svolgono attività giornalistica non occasionale e retribuita anche se esercitano altre professioni o impieghi.” (Art. 1 c. 4, legge 3.2.1963, n. 69)

 

MODALITA’ D’ISCRIZIONE NELL’ELENCO DEI PUBBLICISTI

(Art. 35, legge 3.2.1963, n. 69)

 

Per ottenere l’iscrizione all’Elenco Pubblicisti, in ottemperanza a quanto disposto dall’art. 35 della legge 3.2.1963, n. 69 sull’ordinamento della professione di giornalista, è indispensabile aver svolto nell’ultimo biennio collaborazioni giornalistiche continuative e retribuite presso quotidiani, periodici o testate giornalistiche di emittenti radio-televisive con scritti a firma del richiedente.

Occorre quindi che l’aspirante publicista alleghi quale materiale comprovante l’effettiva attività svolta:

1) domanda in carta da bollo da 16 € ed a firma del richiedente, indirizzata a:

Ordine dei Giornalisti Consiglio regionale del Piemonte

Corso Stati Uniti 27 – 10128 Torino


Domanda elenco pubblicisti_bollo

2) due fotografie formato tessera;

3) dichiarazione sostitutiva di certificazione , in carta libera, attestante data e luogo di nascita, residenza, cittadinanza, numero di codice fiscale, godimento dei diritti civili e politici ed assenza di condanne penali;

Dichiarazione sostitutiva certificazione

4) fotocopia del documento di identità (carta di identità o passaporto in corso di validità);

5) fotocopia del tesserino di attribuzione del codice fiscale;

6) curriculum vitae e professionale;

7) 120,00 € per diritti di segreteria da versare presso gli uffici dell’Ordine al momento della presentazione della domanda.

8) dichiarazione del direttore responsabile su carta intestata che comprovi l’attività pubblicistica regolarmente retribuita e la data di inizio della collaborazione per un biennio senza soluzione di continuità;

Dichiarazione direttore responsabile

9) elenco cronologico degli articoli scritti nell’ultimo biennio, aggiornato al momento della presentazione della domanda, completo di titolo e data di pubblicazione di ogni articolo;

– il numero minimo di articoli da produrre è stabilito con Delibera 16 maggio 1996

– per gli articoli non firmati, firmati con pseudonimo o siglati, occorre una controfirma del direttore responsabile;

– per i collaboratori di testate radio-tv occorre presentare le cassette audio/video dei servizi firmati e l’elenco deve essere controfirmato obbligatoriamente dal direttore responsabile;

10) le pagine (o le fotocopie delle pagine intere) del giornale o del periodico, contenenti gli articoli di cui all’elenco del punto precedente;

11) due copie intere del giornale o periodico (numeri diversi);

12) copia dei giustificativi fiscali dei compensi percepiti negli ultimi 24 mesi per l’attività giornalistica (Delibera 19 aprile 2011 (sulla retribuzione minima necessaria per l’iscrizione all’elenco dei pubblicisti) ).

Non è sufficiente una sola dichiarazione fiscale per l’intero biennio.

Il Consiglio regionale del Piemonte dell’Ordine dei Giornalisti può richiedere ogni ulteriore elemento che riterrà opportuno per verificare l’effettivo esercizio dell’attività giornalista ed i compensi percepiti.

Sono esclusi i libri e le collaborazioni con pubblicazioni a carattere tecnico, professionale o scientifico (dirette da iscritti all’Elenco Speciale).

Nota 24 gennaio 2007 (uffici stampa pubblici)

Quando il Consiglio Regionale dell’Ordine dei Giornalisti avrà accolto la tua domanda e deliberato di iscriverti all’Albo dei Giornalisti del Piemonte, elenco Pubblicisti.

La pratica dovrà perfezionarsi con il pagamento della quota annuale e della presentazione della ricevuta del conto corrente postale attestante il versamento una tantum di concessione governativa. Qui di seguito la più precisa specificazione.

PROMEMORIA AMMINISTRATIVO

Far pervenire alla Segreteria quanto segue:

a) ricevuta del versamento di 168,00 €, da effettuarsi sul c/c postale 8003, intestato a:
AGENZIA DELLE ENTRATE – CENTRO OPERATIVO DI PESCARA TASSE CONCESSIONI GOVERNATIVE – il bollettino prestampato è disponibile presso gli uffici postali e questo versamento va effettuato esclusivamente alla Posta e non presso gli uffici dell’Ordine o con altre forme di pagamento (conti correnti bancari, ecc.)

b) 30,00 € per il rilascio della tessera professionale;
c) 100,00 € per la quota di iscrizione all’Ordine dei Giornalisti per l’anno in corso


Ti verrà quindi rilasciata la notifica ufficiale dell’avvenuta iscrizione.
N.B.: la documentazione giornalistica presentata all’atto della domanda deve essere
ritirata entro 15 giorni dal ricevimento della presente; dopo tale termine non sarà più
garantita la disponibilità.

Il versamento può essere effettuato con diverse modalità :

• tramite bonifico bancario :


c/c Intesa San Paolo
(Coordinate bancarie IBAN: IT 84 X 03069 01001 100000150017);
c/c Unicredit Banca
(Coordinate bancarie IBAN IT 84 F 02008 01115 000002499025);

Nella causale del versamento si dovrà specificare CODICE FISCALE, cognome e nome per poter attribuire la quota in modo corretto .

Una copia del bonifico potrà inoltre essere inoltrata come allegato all’indirizzo e-mail : info.ordine@odgpiemonte.it.

• con assegno bancario o circolare a favore dell’Ordine dei giornalisti di Torino;

• presso gli uffici in Corso Stati Uniti 27, Scala a destra – II piano, 10128 Torino
(contanti, carta di credito del circuito Carta Sì, Mastercard, Visa, Maestro,
Pagobancomat, Bancomat Posta)


nei seguenti orari:

lunedì 9.00 -17.00
da martedì a venerdì: dalle 9.00 alle 13.00

Consiglio Regionale dell’ORDINE dei GIORNALISTI del PIEMONTE
C.so Stati Uniti, 27 – Palazzo Ceriana Mayneri – 10128 TORINO

Tel 011/53.38.90 – Fax 011/ 53.87.98

info.ordine@odgpiemonte.it
odgpiemonte@professionalpec.it